CRISPIANO CHE GIOCA, SCIUPA E… PERDE INCREDIBILMENTE

Sfortunata trasferta in quel di Mesagne per i Ragazzi Sprint Crispiano di mister Daniele Solidoro, che quest’oggi affrontavano il San Vito nella 7a giornata del campionato di Prima Categoria. Partita fino al 70′ minuto dominata dagli ospiti i quali hanno tenuto in mano le redini del gioco e non hanno rischiato quasi nulla i difesa, sciupando clamorosamente due nitidissime occasioni da rete prima con D’Arcangelo e poi con Vapore che sbagliano due gol a due passi dalla porta avversaria. San Vito che sugli unici due tiri in porta fatti segna e vince 2 a 0. Da sottolineare il pessimo arbitraggio del Sig. Lisi di Molfetta reo di aver rovinato la gara con errori clamorosi e madornali.

Primo tempo abbastanza noioso, con le due squadre che non si affacciano mai pericolosamente nell’area di rigore avversaria, con il Crispiano però che domina sul piano del possesso palla ma che non riesce nell’affondo giusto. 0-0 al termine di una spenta prima frazione di gioco.

Secondo tempo che si apre con la prima chiara occasione da rete per i Ragazzi Sprint, capitata sui piedi di capitan D’Arcangelo, il quale , dopo una caotica mischia in area di rigore su corner battuto da Marini, si trova la palla tra i piedi a porta semi-sguarnita e da due passi calcia alto sopra la traversa. Passano pochi minuti e al 56’minuto il Crispiano fallisce ancora incredibilmente il punto del vantaggio, stavolta con Vapore che servito con un bel cross morbido di Peluso, si ritrova solo nell’area piccola con tutto il tempo di decidere come battere a rete, il numero 9 crispianese però cicca grossolanamente la sfera e sciupa la seconda limpida palla gol. Dopo alcuni minuti arriva la doccia fredda per gli ospiti: Grassi è abile a smarcarsi tra la difesa avversaria, a ricevere palla e a battere Solito indisturbato. Passano 3 minuti e San Vito che raddoppia ancora con lo stesso Grassi che però stavolta spinge nettamente Bruno che lo anticipava in corsa, l’arbitro lascia correre e l’attaccante salta Solito e batte a rete a porta vuota. Dopo il goal il Sig. Lisi entra praticamente nel pallone e a 2’minuti dal termine del match espelle dopo un’ammonizione D’Arcangelo, convinto che il capitano crispianese fosse stato già ammonito in precedenza, ma l’arbitro ha confuso le due squadre e sul taccuino ha segnato le ammonizioni a parti invertite. Un errore davvero enrome che non può non passare inosservato tra lo sgomento generale e le veementi proteste di giocatori e tifosi ospiti. Partita che si chiude sul 2 a 0 tra il caos generato dall’arbitro.

Crispiano sciupone e castigato, dunque che domenica non può assolutamente non vincere al Comunale di Crispiano contro il fanalino di coda Squinzano ancora a quota 0 punti in classifica. Il pubblico sicuramente sarà numeroso e aiuterà la compagine di mister Solidoro a conquistare la vittoria…

A cura dell’addetto stampa Giampiero Laera

Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On Google PlusVisit Us On Youtube