UN BUON CRISPIANO CEDE AL PIU’ “BLASONATO” GROTTAGLIE…

Si è concluso con il punteggio di 1-4 il “derby” tra Ragazzi Sprint Crispiano e Ars et Labor Grottaglie giocatosi questo pomeriggio al Comunale di Crispiano sotto un folta cornice di pubblico. Dalla partita è emerso il più elevato tasso tecnico della compagine grottagliese che ha prevalso su un buon Crispiano che ha fatto tutto ciò che c’era da fare, esprimendo buone trame di gioco.

Primi minuti di studio da parte delle due squadre, con poche occasioni da gol; al 23′ gli ospiti passano però in vantaggio con Galeandro che è abile a battere Solito con un piatto destro al volo su bel cross proveniente da destra; al 27′ i Ragazzi Sprint perdono Andrea Solidoro per infortunio e quindi cambiano assetto tattico con l’arretramento di capitan D’Arcangelo come centrale difensivo; Al 42′ arriva il raddoppio del Grottaglie sempre con Galeandro, stavolta su calcio di rigore che lo stesso numero 9 grottagliese si era procurato facendosi atterrare in area da Bruno. Primo tempo che si conclude col punteggio di 0 a 2.

Ripresa che si apre con la terza rete ospite ancora una volta con Galeandro che di testa, ben appostato sul secondo palo, mette alle spalle dell’incolpevole Solito, siglando così la tripletta personale al 50’minuto. Una decina di minuti più tardi gli ospiti restano in 10 complice l’espulsione per doppia ammonizione di Collocolo e il Crispiano inizia ad affacciarsi più spesso nell’area di rigore avversaria. Al 75′ sugli sviluppi di una punizione calciata magistralmente da Marini, Peluso insacca la rete dell’ 1 a 3 che riaccende minimamente le speranze gialloblù; ma il Grottaglie amministra bene il vantaggio, nonostante l’inferiorità numerica e trova addirittura la quarta rete con il neo-entrato Sanarica che beffa Solito con un tiro da fuori area deviato da un difensore, tutto questo al 91′, poco prime che il direttore di gara mandi tutti negli spogliatoi con il finale di 1 a 4. Una delle poche note positive per i Ragazzi Sprint quest’oggi è stata ancora una volta la buona prova dei classe 2000 Guidotti e Carrieri i quali si sono fatti valere anche contro avversari di maggiore esperienza; un plauso va fatto anche alla splendida cornice di pubblico sostenitore gialloblù accorso numeroso al campo.

Pronostico rispettato dunque, il Crispiano ha dovuto cedere al Grottaglie; ma sicuramente mister Schiavone in primis e i tutti i giocatori sapranno trarre note positive anche da questa sconfitta e cercare di rialzare la testa già dalla prossima giornata nella trasferta di Castellaneta…

A cura dell’addetto stampa Giampiero Laera

Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On Google PlusVisit Us On Youtube