RS CRISPIANO, POMERIGGIO NO E MASSAFRA CORSARO AL COMUNALE…

Il Massafra è uscito vincente dalla sfida contro i padroni di casa dei Ragazzi Sprint Crispiano con il risultato di 1 a 3. Sul terreno di gioco di Crispiano si è assistito a una partita vivace ma che il Massafra ha sbloccato subito e che è riuscita a chiudere poi nella ripresa. A fare la differenza è stata soprattutto la cattiveria sottoporta delle due compagni, un Massafra cattivo e cinico contro un Crispiano voglioso ma impreciso negli ultimi passaggi e nelle conclusioni verso la porta avversaria.

Dopo un quarto d’ora il Massafra sblocca il risultato con De Bartolomeo che entra in area da sinistra e proprio di sinistro calcia forte, con Bello che smorza la conclusione, ma ciò non basta a impedire alla palla di terminare in rete. Crispiano che tenta la reazione ma è ancora il Massafra al 28′ a rendersi pericolosissimo in area di rigore con un colpo di testa di Camara che Bello devia in angolo con un intervento superlativo. Il Crispiano ha l’occasione di pareggiare con il difensore centrale Fragnelli che spintosi in area con personalità per un corner, si trova a concludere dopo una sponda di Galizia, ma è lesto Riformato a immolarsi e a salvare sulla linea il tiro a botta sicura del difensore della compagine gialloblù. Primo tempo senza altri particolari sussulti che termina col punteggio di 0 a 1.

La ripresa si apre con un legno per il Massafra al minuto 50′: Camara scappa via alla difesa e salta anche Bello, ma l’attaccante massafrese,  da posizione difficile, colpisce il palo. Sono solo le prove generali del raddoppio ospite che arriva poco dopo al minuto 57′, stavolta Camara, dopo aver saltato il portiere avversario, centra la porta e segna lo 0 a 2. Al minuto 70′ arriva lo 0 a 3 e la doppietta personale per Camara che deve solo poggiare dentro da due passi un perfetto passaggio di Greco. Il Crispiano prova almeno a segnare il gol della bandiera, che arriva al minuto 74′ su rigore realizzato da Mastronardi, rigore causato da un fallo di mano in area del Massafra. L’ultimo quarto d’ora va via in sordina e la partita finisce sull- 1 a 3.

Un Crispiano che tarda sempre più a raggiungere la salvezza matematica e che è chiamato a dover conquistare altri punti per essere del tutto tranquillo. Domenica c’è lo scontro proibitivo a Grottaglie, dove però un risultato positivo risolleverebbe il morale e darebbe quella spinta in più agli uomini di mister Palese…

A cura dell’addetto stampa Giampiero Laera

Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On Google PlusVisit Us On Youtube